Una Guida ai Telefilm – I Flop

Habemus Banner Ufficiale

Una Guida ai Telefilm

Indecisa fino all’ultimo se scrivere un post su quelle che io ritengo le serie televisive più brutte o più deludenti degli ultimi anni. Voglio dire: è inutile che scrivo recensioni negative, visto che spesso il fatto che qualcosa ci piaccia o meno è soprattutto una questione di gusti. Poi ci ho pensato bene e come Francesca e Marco che hanno detto no al colesterolo e sì a Valsoia, anche io ho deciso di dire no ai buoni pensieri e sì al flame.
Contenti o contentissimi?
Sto dedicando una parte anche agli show brutti, perché di solito sono anche quelli che molti degli “esperti di telefilm” consigliano. Li consigliano perché li guardano con Sky e sono fermi alle prime stagioni e il telefilm, andando avanti è diventato una schifezza, o perché non ne conosco di meglio e puntano sui telefilm che ricevano tanta pubblicità iniziale.
E’ il momento di essere cattivi, miei cari e non mi tratterò davanti a niente! Quindi qua analizzerò le serie televisive degli ultimi anni che sono state deludenti dall’inizio o lo sono diventate. Andiamo a cominciare quindi…

Accidentally on Purpose (2009-2010)

Jenna Elfman da proprio l'idea di essere una donna senza squilibri psichici

Accidentally on Purpose

Trama in pillole: durante una one-night-stand con un ragazzo molto più giovane di lei, Billie rimane incinta.
Perché è un flop: Non so se è la presenza di Jenna Elfman (Dharma & Greg) che ricordo sempre con piacere per le sue parole sull’AIDS (“è una condizione mentale”, messaggio approvato da Scientology) o perché… NON FACEVA RIDERE! Sì, lo so, nella prima parte di questa guida ho detto che le sitcom si sono evolute, ma comunque l’obiettivo primario è far ridere e non puoi far ridere utilizzano le stesse scenette e le stesse battute che si usavano ad inizio anni ’90. Inoltre anche una trama coerente non ci sarebbe stata male. Inoltre per produrre questa cosa hanno cancellato “Samantha who?” che era molto più bello! Sì, sono risentita.

BoardWalk Empire (2010 – In Corso)

Steve Buscemi è il protagonista di Boardwalk Empire

Boardwalk Empire

Trama in pillole: Ambientato ad Atlantic City negli anni ’30, durante il proibizionismo, Boardwalk empire è la risposta dell’HBO a Mad Men.
Perché è un flop: sento già l’orda di fans che sono pronti a mangiarmi viva, ma lo devo dire, per me Boardwalk Empire è uno tipo di telefilm che è fatto benissimo, ma sostanzialmente vuoto. Un cast di eccezione, un’ambientazione fantastica e in assoluto l’episodio pilota più costoso di sempre non bastano a rendere questo telefilm davvero bello. Manca qualcosa.

Brothers and Sisters

Brothers and Sisters

Brothers and Sisters

Trama in Pillole: la famiglia Walker è una classica famiglia americana. Nora e William sono sposati da moltissimi anni, nonostante le loro differenze (lei è una democratica, lui un repubblicano) e hanno 4 figli. Kitty è la preferita del padre, Sarah è sposata con due figli e una carriera avviata, Kevin è un avvocato gay, Tommy è il figlio che sembra essere ostacolato dal padre mentre in realtà è solo perché è troppo uguale a lui e Justin è il figlio piccolo e scapestrato.Tutto cambia quando William muore. La sua morte apre dei segreti di famiglia
Perché è diventato un flop: un cast d’eccezione per Brothers and Sisters e una bella prima stagione, rovinata poi da scelte di trama che reputo insensate e che cambiano tutto il telefilm. Inoltre ad un certo punto le vicende del dietro le quinte e sulla travagliata vita amorosa di Balthazar Getty sono diventati più interessanti del telefilm stesso, non è mai un bene.

Desperate Housewives (2004 – 2012)

Desperate Housewives

Desperate Housewives

Trama in pillole: Storia ambientata a Wisteria Lane, elegante sobborgo del New England. La vita di 4 amiche viene improvvisamente stravolta dal suicidio della quinta, Mary-Alice. Perché si è suicidata? La sua vita non era forse perfetta? Quanto marcio c’è dentro quelle case meravigliose?
Perché è diventato un flop: se le prime stagioni avevano una trama interessante e sapevano tenerti incollato allo schermo, ormai Desperate Housewives è diventata una parodia di telefilm, puoi cominciare una stagione e sapere già cosa vedrai, per uno show che un po’ comico, un po’ dramma e molto mistero non è molto incoraggiante.

Flashforward (2009-2010)

Flashforward

Flashforward

Trama in pillole: è una giornata come un’altra a Los Angeles per gli agenti dell’FBI Mark Benfor e Dimitri Noh, quando all’improvviso in tutto il mondo le persone perdono conoscienza per 137 secondi e tutti riescono a vedere uno sguarcio del loro futuro da lì a sei mesi. Tutti, tranne il “Sospetto zero”.
Perché è un flop: uno dei primi telefilm che è stato definito come “erede di Lost” e che stendiamo velo pietoso. Ora come ora nessun vuole essere l’erede di Lost, perché porta sfiga (altri esempi: The Cape e The Event). Alla seconda puntata questo telefilm ha dimostrato subito una cosa: gli scrittori non avevano la più pallida idea di quello che stavano facendo. Non c’era una trama coerente ed era sempre un “sono più forte del destino, io” alternato a “devo arrendermi al mio fato”. Io ho resistito circa 9 episodi, il network fino alla fine della stagione prima di staccare la spina.

Gossip Girl (2007 – in corso)

Gossip Girl

Gossip Girl

Trama in pillole: basata sulla serie di libri omonima, Gossip Girl è la storia di un gruppo di amici/nemici (meglio: frenemies) della ricca upper east side di New York e di Gossip Girl, colei che informa tutta la gang di New York degli ultimi gossip. E chi è questa Gossip Girl? Be’, questo è il segreto che non dirò mai.
Perché è diventato un flop: il creatore del telefilm è lo stesso di The O.C., quindi qualche dubbio, prima di mettermi alla visione, ce lo avevo, ma la prima stagione è stata gestita bene. La prima, però, perché le altre purtroppo… I personaggi sono diventati caricature e le storyline sono sempre le stesse. Vedere esempi:

  • Serena si veste provocante e si comporta come Paris Hilton, perché vuole ritrovare suo padre/è confusa/per ribellarsi a sua madre.
  • Dan è povero e dal cuore grande, ma ogni tanto gli viene fuori il lato da playboy, finché qualcuno non lo fa rinsavire dicendogli:”Tu non sei così”, al che lui risponde:”Ah sì ” e si ricomincia.
  • Chuck è cattivo, ma molto innamorato di Blair e le fangirls lo giustificano SEMPRE non importa quello che fa.
  • Blair è cattiva ma fragile e innamorata di Chuck.
  • Nate sta lì a fare il ragazzo bello.
  • Jenny e Vanessa sono state inghiottite in un buco nero, ma va bene tanto nessuno sente davvero la loro mancanza.

Grey’s Anatomy (2005 – in corso)

Grey's Anatomy - una protagonista è felice!

Grey’s Anatomy

Trama in pillole: Un medical dramma che è sempre stato più concentrato sulle storie d’amore che non sui casi medici.
Perché è diventato un flop: se le prime stagioni sono molto belle, le ultime sono un orrore. Medici che vendono, parlano e fanno sesso con i fantasmi. La protagonista femminile che tenta di suicidarsi almeno 5/6 volte a stagione, perché ne ha sempre una (la madre malata, la madre che muore, la matrigna che le vuole bene che arriva all’ospedale con un singhiozzo ed sce morta, il padre che le da la colpa di questa morte, etc etc). I personaggi che cambiano personalità ogni tre secondi.
Anche basta.
E’ una soap-opera

Heroes (2006 – 2010)

Heroes

Heroes

Trama in pilloe: siamo sicuri che gli esseri umani abbiano raggiunto la massima evoluzione? Forse no. Ed ecco che ci ritroviamo di fronte ad una manciata di esseri umani con superpoteri.
Perché è diventato un flop: qualcuno ha detto che è stata colpa dello sciopero degli scrittori che c’è stato durante la seconda stagione, io dico no: c’erano problemi già durante la prima stagione, il finale della prima stagione infatti è la cosa più anti-climatica che abbia mai visto. Con l’andare del tempo la cosa però è andata peggiorando. Non sono mai state date spiegazioni plausibili a certi avvenimenti e alcune storyline sono state completamente dimenticate (la fidanzata di Peter nel futuro alternativo della seconda stagione?). I personaggi fighi venivano fatti fuori, quelli idioti li resuscitavano ogni volta (vedi Sylar).

House M.D. (2004 – In Corso)

House MD, la MD sta per Medical Division

House MD

Trama in pillole: Gregory House è uno dei migliori medici di sempre, però è anche uno stronzo. Ed è zoppo e si fa di antidolorifici.
Perché è diventato un flop: è cominciato tutto quando la squadra originale di House, formata da Cameron, Chase e Foreman, è stata cambiata in toto alla terza stagione e lo show ha continuato il suo inevitabile declino quando ha deciso che più importante dei casi medici era la vita privata dei suoi protagonisti. Quindi House non cambia di una virgola, nonostante tutto quello che gli succeda intorno, in compenso la Cuddy da donna forte e autoritiaria diventa un tappetino. Una pessima involuzione. Forse la peggiore a cui abbia mai assistito.

One Tree Hill (2003 – In corso)

One Tree Hill

One Tree Hill

Trama in pillole: Lucas Scott ha 16 ed è sempre vissuto da solo con sua madre da quando è nato. Suo padre, Dan, gli ha solo dato il cognome, prima di sposare un’altra ragazza e avere un altro figlio, Nathan Scott. I due fratellastri hanno la stessa età e frequentano la stessa scuola, ma due vite completamente diverse e non sarebbero mai venuti a contatto se non fosse per il basket.
Perché è diventato un flop: è anche chiamato “Lo show che non voleva morire” e ormai va avanti da troppo, troppo tempo. In più con il passare del tempo lo show ha perso il suo protagonista, Lucas (Chad Michael Murray) e ci sono sempre storie senza senso. A sua discolpa bisogna dire che fin dall’inizio succedevano cose senza senso (per esempio “il triangolo amoroso della morte” che è stato risolto a caso). Però è riuscito a peggiorare. Non era da tutti.

Outlaw (2010)

Outlaw

Outlaw

Trama in pillole: un giudice della corte surprema in un atto inaspettato si dimette per tornare ad essere un avvocato e provare a cambiare le cose in meglio.
Perché è un flop: è la brutta copia di The Good Wife. In comune i due show hanno due personaggi che cambiano vita, una detective sessualmente ambigua con un mistero alle spalle(Kalinda su The Good Wife, Lucina su Outlaw) (sì, Kalinda e Lucinda, non scherzo), un avvocato giovane che è un mezzo squalo, ma in realtà ha il cuore grande. La differenza? Outlaw ha banalizzato il tutto ed era inguardabile.

Private Practice (2007 – In corso)

Private Practice

Private Practice

Trama in pillole: è lo spin-off californiano di Grey’s Anatomy con protagonista Addison Montgomery
Perché è diventato un flop: è lo spin-off californiano di Grey’s Anatomy e nemmeno Addison Montgomery può salvarlo.

The O.C. (2003 – 2007)

The O.C.

The O.C.

Trama in pillole: Ryan è un ragazzo povero e difficile che viene preso in salvo da un avvocato, Sandy, che abita ad Orange County, fichissimo posto pieno di ricchi in California. Qui farà amicizia con Seth Cohen, figlio di Sandy e di sua moglie Kristen, e Marissa Cooper, sua nuova vicina di casa che è ricca ma ribelle.
Perché è diventato un flop: impossibile dimenticare la scena in cui Marissa urla e scaraventa uno sdraio in piscina. Sono momenti di alta televisione. Ma a parte questo lo show mancava di una crescita dei personaggi e le situazioni, per quanto incasinate, si potevano sempre risolvere in una puntata o due.

Menzioni Speciali:

  • Hank: un’altra sit-com che non faceva ridere
  • Dawson’s Creek: è stato messo anche nella lista dei telefilm cult, lo so, ma le ultime due stagioni sono orrorifiche
  • Gilmore Girls: vedi sopra.
  • Bones: quando gli scrittori hanno deliri di onnipotenza possono farti fallire un telefilm
  • The Event: un altro erede di Lost
  •  Kyle XY
  • Running Wilde: un’altra sit-com che non faceva ridere
  • The Forgotten: un procedurale noioso
  • Three Rivers:  un medical drama noioso.

Aggiungete pure le vostre preferenze.

[cookie policy]
[/cookie policy]

Acrossnowhere

About Elisa Acrossnowhere

Sono nata nel 1986 e sono connessa ad internet dal 1999. Lavoro con il Web ma non è una semplice occupazione, è una vera e propria vocazione. Mi definisco una Factotum del Web-Marketing, in particolare mi occupo di SEO e Community Management.
Ero una nerd prima che fosse una cosa cool, porto gli occhiali perché sono miope e nel tempo libero mi piace leggere e scrivere.

  • Un po’ di (per niente a sproposito) acidità invece ci voleva proprio! 😛

    Sono contenta di trovare qualcuno che, come me, pensi che Boardwalk Empire sia una delle cose più noiose mai partorite.
    Cast eccezionale, ambientazione affascinante eppure per i 50 minuti dei singoli episodi, sembrava di farsi una flebo.

    Ho tenuto duro fino al finale della prima stagione, ma alla fine mi è sembrato di assistere a un unico, lunghissimo episodio pilota. Che è una cosa insostenibile.

    Il mio novero delle serie abbandonate per mancanza di interesse o per netto peggioramento di qualità comprende anche:

    – TBBT: la quarta stagione è ORRIBILE. Non mi fa più ridere, e dato che ha un rinnovo triennale (o.O) ho deciso che tra me e lo show è finita qui, prima che le cose precipitino ulteriormente.

    – The Killing: mi ero entusiasmata al pilota, mi ha perso intorno al quarto episodio. Semplicemente non mi veniva mai voglia di vederlo, per cui è ancora là.

    Queste sono le scottature più recenti, ma sono sicura ce ne siano molte altre! 😛

    • yeah! Altra gente che la pensa come me su Boardwalk Empire! 😀 Sapevo che non potevo essere l’unica.
      Concordo con TBBT, la quarta stagione è stata un orrore, in particolar modo il finale. E posso dire? Anche sessista. Però gli darò ancora una possibilità.

  • Anche io ho preso proprio male la sostituzione di Samantha Who? con Accidentally on Purpose…però ammetto di non aver visto abbastanza questa serie per essere cattiva con onestà, lo sarei solo per partito preso xD

    Io di GA aspetto la cancellazione ogni anno che passa, e invece continuano a confermarlo O_o

    • Ci sono tante cose di cui aspetto la cancellazione e invece niente. In primis c’è OTH che non capisco come fa ad essere ancora in onda.
      La cosa stupefacente di GA è che fa ancora ascolti altissimi. Io continuo a guardarlo per puro gusto trash. Diciamo che è il telefilm che continuo a prescindere.

  • perché Brothers & Sisters ha 4 figli e invece ne citi 5:
    1) Kitty
    2) Sarah
    3) Kevin
    4) Tommy e
    5) Justin?
    Sono stata tre quarti d’ora a ricontarli xD

    • E’ che mi dimentico sempre che esiste Tommy: è un personaggio a molto utile come si può capire xD
      Ora correggo xD

  • Paolo

    io, considero House assieme a Scrubs, Dexter, Buffy, Friends, e HIMYM tra le migliori serie degli ultimi anni non sono d’accordo nè sul fatto che la Cuddy sia involuta..però devo ammettere che le ultime stagioni (quelle con Luca Biagini doppiatore causa morte del precedente) le ho seguite col contagocce. Non sono d’accordo nemmeno a definire sessista The Big Bang Theory: Penny, Amy e Bernadette mi sembrano dei bei personaggi, caratterizzati molto bene.

    Non condivido nemmeno la bocciatura di Private Practice..è vero che come in Grey’s si privilegiano le storie personali dei medici ai casi, ma entrambi sono raccontati bene (e affrontano temi delicati con grande sensibilità). Ciò che chiedo ad una serie-tv sono personaggi credibili e coerenti con il tipo di storia narrata..e le serie che ho citato li hanno, a parer mio.

    • Acrossnowhere

      Grazie per il tuo commento, Paolo! ^_^

      Devo ammettere, che a parte House, condivido in pieno le tue scelte telefilmiche (anche se non guardo Dexter, visto che non è il mio genere).
      House era di certo una grande serie, ci sono state puntate davvero bellissime, soprattutto “House’s head” e “Wilson’s Heart” (dio solo sa quanto ho pianto alla fine di “Wilson’s Heart”). Ma purtroppo poi ho visto un calo netto. Io speravo, dopo la fine della quarta stagione, in una crescita del personaggio, invece House continua ad essere House senza conseguenze, persino Wilson lo perdona praticamente subito. Inoltre penso che gli scrittori si siano concentrati troppo sulla relazione tra Cuddy e House e non era ciò che cercavo in House.

      Private Pratice invece, errore mio, è stato messo nei flop troppo presto. C’è di peggio in televisione e tutto sommato ha trattato argomenti difficili in maniera buona. Certo, forse ogni tanto si scivola nel territorio del “già visto”, ma non è così grave. Sono riuscita anche a rivalutare Grey’s anatomy, nonostante tutto, quindi anche Private Practice dovrebbe essere rivalutato.

      Per quanto riguarda The Big Bang Theory: avere molte donne nel telefilm non significa automaticamente non essere sessisti. E a volte ci sono certe battute o certi comportamenti dei personaggi che lasciano a desiderare. C’è da dire che Lee Aronshon, uno degli showrunner, se ne è andato e siccome lui era il più sessista, può essere che ora vada meglio.

      • Paolo

        io invece credo che avere un personaggio che fa battute o ha comportamenti che possono venire valutati come sessisti (o razzisti o omofobi) non basti a condannare l’intero telefilm come tale senza cadere nel politically correct fine a se stesso..per me le cose sono più complesse, ma non riesco a spiegarmi meglio. Posso solo ribadire che per me ciò che conta è che i comportamenti dei personaggi siano sempre coerenti e credibili nel contesto della trama.
        Comunque prendi Penny: sarebbe stato fin troppo facile e scontato caratterizzarla come una bionda oca (e forse nel pilot questo rischio c’era) ma invece il personaggio non è affatto stupido o piatto..almeno io la vedo così. Sono contento di sapere che hai cambiato idea su Private Practice

  • Heisenberg

    è davvero un peccato per flashforward