Emmy 2011 – Tutto ciò che avreste voluto sapere (e che io vi dirò)

Puntuali come sempre, anche quest’anno è arrivato il momento di parlare degli Emmy. Chi segue questo blog avrà forse avuto la sensazione che io segua, di tanto in tanto, senza assolutamente esserne drogata, i telefilm americani e, qualche volta, quelli inglesi.
Bene. Appurato questo, come faccio a spiegarvi cosa sono gli Emmy? Be’, usiamo come termine di paragone il calcio. Gli Emmy sono un po’ come la Champion’s League dei telefilm. E sì, come nel caso del calcio, anche durante gli Emmy c’è gente che parla delle abitudine sessuali della moglie dell’arbitro (o nel caso degli emmy: arbitri, visto che è una giuria).

Logo Emmy 2001

Emmy 2001 – Un altro anno di premi

Ma arriviamo al punto. Il punto è che ieri sera sono andati in onda per la 63° volta gli Emmy e che come al solito tra vinti e vincitori c’è sempre un grosso casino.
Le mogli e i mariti dei membri della giuria sono stati chiamati in causa anche quest’anno? Sì. In realtà sono stati chiamati in causa da quando sono uscite le nominations , se vogliamo essere puntigliosi, ma andiamo a vedere nel dettaglio ciò che è successo.

Categoria: vincitori che hanno meritato

  • Kyle Chandler ha vinto come miglior attore protagonista per la sua interpretazione di Eric Taylor in Friday Night Lights. Arriva un po’ tardi (ormai lo show è finito), ma è del tutto meritata. Batte personaggi del calibro di Hugh Laurie (House MD), Steve Buscemi (Boardwalk Empire) e Jon Hamm (Mad Men). Se lo merita tutto, senza se e senza ma. Chi dice di no non ha mai visto Friday Night Lights (e quindi non merita di essere preso in considerazione).
  • Kate Winslet  ha vinto come attrice protagonista in una miniserie, interpretando Mildred Pierce nel rifacimento della HBO. Questa sua vittoria era stata telefonatissima, ma non per questo meno meno meritata
  • Jason Katims vince l’emmy per la miglior sceneggiatura per una serie tv drammatica grazie ad “Always”, la series finale di Friday Night Lights.
TI AMO, COACH!

E io godo!

Categoria: vincitori che hanno meritato, ma c’era di meglio

  • Mad Men ha vinto come miglior serie drammatica. Nessuno può gridare allo scandalo. Mad Men l’anno scorso ha avuto il miglior episodio di sempre (The Suitcase), quindi se lo meritava. Ma è anche vero che aveva contro The Good Wife che a mio, modestissimo parere, è migliore e ha anche più episodi (che poi io avrei voluto che vincesse Friday Night Lights sono altri discorsi)
  • Julianna Margulies ha vinto un altro emmy per migliore attrice protagonista in un show drammatico per la sua performance come Alicia Florrick. Credo che ormai a Julianna gli emmy, i SAG i golden globe escano dalle orecchie. Intendiamoci, se lo merita tutto, ma aveva contro Connie Britton che è superlativa come Tami Taylor in Friday Night Lights.
Julianna Margulies - Emmy 2011

E’ il suo secondo Emmy, ma ha una serie di Golden Globe e 8 SAG

Categoria: vincitori che anche no (anche detta: “mi state prendendo per il culo!”)

  • Modern Family ha vinto come miglior commedia. Allora no. No. Non esiste. Modern Family si lascia guardare tranquillamente, ti strappa sempre un sorriso, ma è a malapena da nominations. Come può aver vinto? Le nominations non erano un granché, ma aveva contro The Office, che è un mostro sacro, e soprattutto Parks and Recreations!
  • Jim Parson, meglio conosciuto come Sheldon Cooper di The Big Bang Theory, ha vinto l’emmy come miglior attore protagonista in una commedia. Io gli voglio tanto bene a Jim, sia chiaro, e gran parte del successo del telefilm va a lui, ma non esiste che vinca due volte di seguito per la stessa cosa, non quando ti trovi contro Steve Carell che è stato un drago nell’ultima stagione di The Office.
  • Melissa McCarthy vince l’emmy come miglior attrice protagonista di una commedia grazie alla sua interpretazione di Molly in Mike e Molly. Sì, ma anche no. Primo: quel telefilm fa schifo. Secondo: ti trovava contro Amy Poehler e Martha Plimpton!
  • Il premio Miglior Sceneggiatura per una commedia va a Steve Levitam e Jeffrey Richman per l’episodio Caught in the act di Modern Family. Peccato che contro avesse “Goodbye Michael” di The Office, forse uno degli episodi in assoluto più belli della scorsa stagione.
Melissa McCarthy - Emmy 2011

Ti voglio bene, Sookie, ma no.

Categoria: Non posso esprimermi del tutto, ma rimango dubbiosa

  • Mildred Pierce ha perso contro Downton Abbey. Ho visto solo il primo e non il secondo, ma sinceramente rimane una delle migliori miniserie che ho visto in assoluto
  • Margo Martindale ha vinto come miglior attrice non protagonista in una serie televisiva drammatica per Justified. Non posso giudicare, non avendo visto Justified, ma sinceramente c’è Archie Panjabi che per il suo ruolo in The Good Wife meritava moltissimo
  • Ty Burrell come miglior attore non protagonista in una commedia. Considerando le altre nominations non c’era altra soluzione (questo mi fa capire che poteva andare peggio: poteva vincere di nuovo Chris Colfer).
  • Julie Bowen come miglior attrice non protagonista in una commedia. Anche qui le nominations sono state carenti. Alla fine anche qui poteva andare peggio. Poteva vincere ANCORA Jane Lynch
  • Maggie Smith, grandissima donna, vince come miglior attrice non protagonista in una miniserie drammatica per il suo ruolo in Downtown Abbey, ma nella sua categoria c’era anche Evan Rachel Wood che, girl-crush a parte, era stata perfetta per Veda Pierce.
Evan Rachel Wood

Evan Rachel Wood is not amused by the Emmys

Piccolo appunto finale

Su Facebook è cominciata una discussione tra me e un paio di mie amiche (Ty e Ba, siete voi)  per la faccenda Modern Family.
Per me è scandaloso che Modern Family abbia vinto di tutto (per me sarebbe già stata troppo la nomination) e ho affermato che sarebbe stato meglio avere serie televisive come Raising Hope, Cougar Town e Community. E persino How I Met Your Mother.
E qua è partita la discussione.
E’ vero, How I met your mother non è più come prima, ma è anche vero che ormai è alla sua settima stagione, la sua parte più nera l’ha attraversata durante la quinta. Già la sesta, a parte Zooey, è stata di nuovo piacevole, non eccelsa, ma buona, con puntate molto più che degne (Subway wars era tra le nominations per altro).
Modern family è uno show piacevolissimo, ma va a giocare con clichè e stereotipi e non è un caso che sia uno degli show preferiti dai repubblicani; la commedia di How I Met Your Mother è molto più raffinata, seppur con tutte i suoi difetti. Inoltre trovo che il cast di quest’ultimo sia molto più solido e meriterebbe, al di là delle storyline che non sono più brillanti come all’inizio, un riconoscimento.
Certo, in un mondo perfetto How I Met Your Mother avrebbe vinto qualcosa durante le sue prime stagioni e ora ci ritroveremmo a vedere Parks and Recreation far man bassa di premi, ma così non è  e tra i due litiganti vince Modern Family.

Hai troppa ragione, gatto

Sagge parole

Acrossnowhere

About Elisa Acrossnowhere

Sono nata nel 1986 e sono connessa ad internet dal 1999. Lavoro con il Web ma non è una semplice occupazione, è una vera e propria vocazione. Mi definisco una Factotum del Web-Marketing, in particolare mi occupo di SEO e Community Management. Ero una nerd prima che fosse una cosa cool, porto gli occhiali perché sono miope e nel tempo libero mi piace leggere e scrivere.

  • Stef

    Eli a parte Julianna che vabbè per me è da “all the awards” – considerando che TGW l’ho recuperato da pochi mesi – e Mad Men che bho sì anche basta per il resto siamo d’accordo su tutto. Forse HIMYM no (la scorsa stagione era cominciata benissimo poi noia) ma sicuramente oltre a P&R che è un abominio che non abbia vinto…è proprio un insulto alla televisione O.o ma tipo Cougar Town manco una nomination per scherzo? BHa… a me Moern Family piace, mi fa sorridere, ma ecco non all the awards O.o e soprattutto la seconda stagione è stata cmq inferiore rispetto alla prima (mentre cougar è cresciuto in maniera esponenziale).

    NOn farmi nemmeno parlare del premio a Jim (che è tanto tenereo e bravo) PERCHè SE SOLO PENSO CHE Steve Carell non vincerà mai un premio per Michael Scott riprendo con i pianti, ma POI tanto cara Melissa….ma oggi scusatemi per me è FUCKIN’ SOOKIE -.- QUEEN AMY doveva vincere, cioè è la miglior attrice comica degli ultimi anni *_* e lo dico con la serenità che Nostra Signora Tina Fey (almeno mia ehhh quano è amore è amore) è un’autrice immensa ma come attrice Amy è il TOP :*** impareggiabile, lo dice anche la Fey nel suo libro <3 (bello loro vabbè)
    KNOPE 2012 <3