Facebook acquista Instagram – La Top five dei Mugugni (e come te li smonto)

Facebook si è comprato Instagram. La Disney s’è comprata la Marvel. E io delle lattine di Lemonsoda. Mi rendo conto di aver già fatto questa meravigliosa battuta sulle prospettive su Twitter, ma si dice che repetita iuvant. A tal proposito continuo a sperare che una mandria di bufali impazziti possa investire gli spiritosoni che dicono che loro l’app di Instagram se la sono scaricata gratis e che quindi Mark Zuckerberg è stato fregato. Non fa ridere. Smettiamola, ve lo chiedo per favore.

Facebook acquista Instagram

Gli utenti Instagram l’hanno presa bene

Si potrebbe parlare molto di questa nuova unione tra Facebook e Instagram e di cosa comporterà per l’applicazione e per il social network più famoso del mondo. Si potrebbe parlare anche di come Google reagirà a questa mossa (Pinterest?).
Si potrebbe… ma ho deciso di prendere la questione da un altro punto di vista, mi occuperò infatti delle polemiche che questa compravendita si è portata dietro.
Prima di tutto bisogna dire che sul web non si può fare niente senza che qualcuno se ne lamenti. A tal proposito ho già in mente un simpatico articolo che tratterà in parte di questo fenomeno nel suo complesso, ma questa è un’altra storia, quindi torniamo a parlare di Facebook che si è comprato Instagram.
La notizia dell’acquisto di Instagram da parte di Facebook si è diffusa sulla mia timeline di Twitter come una macchia d’olio e i miei following non erano particolarmente contenti di questa novità e c’era già chi minacciava di disinscriversi. Questo sentimento è condiviso da molti, basta fare una rapida ricerca su Twitter e leggere i commenti agli articoli di Mashable (1 ; 2 )e di TechCrunch (1 ; 2).
Ho deciso quindi di fare una TOP FIVE di mugugni e di provare a smontarli uno per uno.

1. Ho disinstallato Instagram

Sono molti che stanno dicendo che hanno disinstallato Instagram o che comunque minacciano di farlo. Quasi nessuno di questi spiega però il motivo. Si avverte però un sentimento in questi tweets e in questi commenti molto forti: Instagram ci ha traditi, è passato al lato oscuro della forza, è diventato mainstream (orrore!). La maggior parte di coloro che usano Instagram sono hipstere gli hipster odiano Facebook, perché Facebook è il trionfo della banalità, dell’uomo comune, del mainstream appunto.

Facebook acquista Instagram: le reazioni degli utenti

Instagram Tweets: Bye Bye love

2. Facebook è la rovina di tutte le cose!

Facebook è visto come il social network che rovina tutto. Questa è una opinione da Nerd e in parte la condivido. Senza dubbio Facebook ha la colpa di aver portato sul web persone di cui avresti preferito ignorare l’esistenza e che, fino a qualche anno fa, quando parlavi di internet, ti chiamavano “sfigato” e ti dicevano “di farti una vita”: ora passano le loro giornate a giocare a Farmville.
Ma c’è da ricordare che Facebook è uno strumento e come tale non è né buono né cattivo e ci sono tante impostazioni che riescono a renderci la vita facile (sempre sia lodato il “nascondi”).
Gli unici veri dubbi che rimangono intorno a Facebook riguardano la privacy, ma anche in questo caso è possibile limitare i danni con le impostazioni. Comunque è difficile prendere sul serio gli users di instagram che si lamentano della privacy su Twitter. Il problema Privacy non è un problema circoscritto a Facebook, anzi…
Per concludere Facebook non è “bimbominkia“, non è la rovina di tutte le cose, non è cattivo… sono gli utenti che lo sono e, grazie al cielo, possiamo decidere con chi rapportarci e in che modo farlo.

(N.B. Diffidate da coloro che si proclamano Social Media Strategist e si stanno strappando i capelli per questa l’acquisizione. Da un punto di vista lavorativo, questa notizia è buona)

Facebook acquista Instagram: le reazioni degli utenti

Instagram Tweets: Utenti Snob

3. Arriverà la pubblicità su Instagram

Ecco un mugugno che ha quasi un senso. Facebook, oltre ad essere un social network, è un’agenzia pubblicitaria (questa è una semplificazione, sia chiaro) ed è un po’ che Facebook sta cercando di trovare un modo per fare pubblicità in modo efficace anche su Smartphone, quindi la pubblicità su Instagram potrebbe essere una conseguenza reale di questa acquisizione. D’altra parte, nonostante Facebook abbia sborsato un milione di dollari, Instagram è una start-up che al momento non ha entrate. Al momento comunque però si parla di supposizioni, quindi… perché fasciarsi la testa prima del tempo?

Instagram Tweets: Special and Unique Snowflake Syndrome

Instagram Tweets: Hipster allo stato puro si stupisce che la gente usi ancora facebook (He’s so over it!)

4. Facebook ha le mani in pasta ovunque!

Facebook controlla moltissimo nella nostra vita sul web, è vero. Anche l’acquisizione e la chiusura di Gowalla può essere vista in un’ottica di controllo dei concorrenti. Ma bisogna considerare che Facebook è una grande multinazionale come lo sono Apple, Google e Microsoft. Avremmo avuto gli stessi commenti se fosse stato Google ad acquisire Instagram? E se fosse stata la Apple che è amatissima dagli hipster? (Se fosse stata la Apple, la App sarebbe diventata a pagamento a tempo zero).

Facebook acquista Instagram: le reazioni degli utenti

Instagram Tweets: Gli utenti bimbominkia sono su qualsiasi social network, motherfucker!

5. Facebook e l’integrazione forzata

Sono molti gli user spaventati che questa acquisizione significhi che ci sarà un’integrazione forzata tra Instagram e Facebook: ma Facebook ha già detto che non sarà questo il caso e che lascerà le cose così come sono per il momento. Questo cambierà? Possibile. Ma anche in questo caso è un problema che verrà affrontato in futuro, quindi per il momento è un altro mugugno a vuoto.

Facebook acquista Instagram: la reazione degli utenti

Instagram Tweets: L’uomo che parla come un Meme

Conclusioni

Facebook sta cercando di espandersi sugli Smartphone, cercando di diventare veramente “mobile”.
Instagram è un’applicazione che conta molti utenti, la cui caratteristica principale è essere molto affezionati all’applicazione e alla community che è riuscita a formare.
Non so se ci saranno cambiamenti e se un giorno anche io deciderò di disinstallare Instagram dal mio telefono (non sono un hipster, ma apprezzo la facilità d’uso e a volte mi piace essere un’artista da strapazzo), ma per il momento credo che questa acquisizione sia una cosa molto interessante e da seguire da vicino.
Sempre aspettando la contromossa di Google (Pinterest?).

Acrossnowhere

About Elisa Acrossnowhere

Sono nata nel 1986 e sono connessa ad internet dal 1999. Lavoro con il Web ma non è una semplice occupazione, è una vera e propria vocazione. Mi definisco una Factotum del Web-Marketing, in particolare mi occupo di SEO e Community Management. Ero una nerd prima che fosse una cosa cool, porto gli occhiali perché sono miope e nel tempo libero mi piace leggere e scrivere.

  • Da

    Facebook ha già rovinato friend feed