Monthly Archives: May 2012

9 Motivi per cui NON ti Followo su Twitter

Su Twitter c’è un mare di utenti diversi, ognuno con la sua storia e con i suoi tweets e per ogni utente Twitter c’è almeno una guida marketing su come aumentare i propri followers, le regole sono sempre le stesse: usate un’immagine profilo, compilate una buona bio, scrivete e soprattutto chiacchierate.
Ma non voglio parlare di questo. Ho bisogno di togliermi dei sassolini e quindi ecco le abitudini degli utenti Twitter che mi fanno più irritare e che valgono un NonFollow (o un Defollow) (o un BLOCK).

1. Team Follow Back

Twitter è un social media libero. Su Twitter voglio seguire persone interessanti, persone che mi piace leggere, con cui mi piace discutere. In sostanza voglio scegliere chi seguire. Non ti seguo, perché tu mi segui. Tanto più che il tipico utente Team Follow Back spesso non ha niente di interessante da dire, vuole solo followers.  Quindi se sulla tua bio c’è scritto “Team Follow Back”, io eviterò il follow come un vampiro evita l’aglio.

1bis. Mi segui e poi mi defollowi due giorni dopo (variante di Team Follow Back)

La prima cosa che faccio quando noto di aver acquisito un followers è andare a vedere chi mi ha seguito. A volte capita che mi trovi davante una persona interessante e decida di fare il follow a mio a volta, a volte invece capita che non sia interessata e che decida di non ricambiare il follow. Come ho scritto al primo punto, voglio seguire persone che mi piace leggere e con cui mi trovo in sintonia e a volte questo non capita, non è una colpa, è semplicemente una constatazione. Però immagino che se qualcuno mi abbia dato il follow, lo abbia fatto per un motivo, lo abbia fatto perché qualcosa che ho scritto lo ha colpito. Ovviamente cambiare idea capita, voglio dire oggi ho scritto che ascoltavo “Scusa” di Paola e Chiara (chiaramente motivo di defollow immediato, mi defollowerei da sola se potessi), ma per la maggior parte dei casi questa è un’altra parte faccia del FollowBack.

Read more

Chrome Versus Firefox – Perché continuo ad usare la “Volpe di Fuoco”

Firefox vs Chrome

E’ di poche ore fa la notizia del sorpasso di Chrome su Internet Explorer e a questo punto Chrome è il browser più usato al mondo. Nel mentre io ho preso una posizione definitiva e rimango fedele a Mozilla e al suo Firefox e voglio spiegarvi il perché di questa scelta.

Chrome è Google

Il fatto che Chrome sia parte integrante di Google per me rimane un problema.
A questo punto tutti dovrebbero sapere che se qualcosa sul web è gratuito, significa che sei tu il prodotto che stanno vedendo e Google è proprio quello che di più “ci” vende.
Non ci trovo nulla di male in questo, al momento Google è il meglio e sono disposta tranquillamente a scambiare la pubblicità e anche un po’ di privacy in cambio dei suoi servizi gratuiti. Inoltre, essendo SEO e Web-Marketer, io ci campo con Google, quindi dargli contro sarebbe abbastanza ipocrita da parte mia.

Firefox è Open Source

Firefox è un software open-source che nasce dalle ceneri di Netscape ed è stata creato da Mozilla. Mozilla è un’associazione No Profit, formata da Mozilla Foundation e dalla Mozilla Corporation.
Ho cominciato a navigare sul web come Netscape e poi passai a Internet Explorer, fino a che ad inizio 2003 un mio amico mi fece scoprire Firefox e da allora non sono più tornata indietro.

Read more

[Recensione] Girls – Una voce fuori dal coro

Quando ho visto il trailer di Girls ho pensato che era ora, che finalmente c’è uno show in televisione che potrebbe rappresentarmi. Ho 25 anni, mi piace molto scrivere, sono precaria e sono ancora molto confusa su quello che devo fare della mia vita. I ventenni di oggi sono diversi, molto diversi dalle generazioni che le hanno precedute (nel bene e nel male). “Girls” quindi si presentava, nel trailer, come qualcosa di rivoluzionario in questo senso.

  • Girls è un telefilm scritto da una ventenne per i ventenni (fateci caso, tra un teen-drama e una sit-com di quasi-trentenni, mancano telefilm dedicati a questa particolare fascia d’età)
  • C’è di più: è telefilm scritto da una ragazza con un cast di ragazze (nonostante quello che dica Lee Aronsohn, creatore di Two and Half Men, i telefilm scritti da donne per donne rappresentano appena il 15% del panorama televisivo americano)
  • Girls è prodotto da Judd Apatow che è quello di Freaks and Geeks (e di molte altre cose): Hype a mille.

Oltre a questo il trailer/promo mostrava dialoghi brillanti, una protagonista che sembrava del tutto normale (Lena Dunham, creatrice della serie) e la critica ne era semplicemente entusiasta.
Questa premessa era necessaria, perché a me Girls non mi è piaciuto. A dire la verità Girls mi ha irritato. C’è qualcosa di interessante in questo telefilm, ma c’è anche dell’altro.

Girls - HBO

Girls – HBO

Read more