Gli Inizi di una passione

Ho cominciato quella che sarebbe diventata la mia carriera nel lontano 1999, quando avevo 13 anni, quando ho scoperto il world wide web. Ho cominciato come hanno cominciato tutti, frequentando le mailing-list, i forum e le chat: i social media di un tempo. Erano tempi diversi, ma io avevo appena scoperto un mondo che mi avrebbe conquistato poco a poco.

Durante l’estate del 2000, mentre mi preparavo ad iniziare la prima liceo, cominciare a studiare il codice html e decisi di aprire il mio primo sito, creato interamente con First Page: Saiyan Galaxy. Un sito dedicato a Dragon Ball, creato da una tredicenne, che seguiva la moda dell’epoca (infilai gif animate ovunque): oggi è quello che considero un incubo. Qualche tempo dopo decisi che Dragon Ball non era abbastanza e creai uno sito spin-off, Dragon Love and Kisses, dedicato ai manga per ragazze (Shojou), in cui aggiunsi anche la musica di sottofondo (me ne sto ancora pentendo).

C'è anche l'intro, sì... all'epoca si usava così, non è colpa mia

Saiyan Galaxy

Dopo aver frequentato vari forum approdai nel settembre del 2002, per puro caso, su tatu-girls.net, un forum dedicato al gruppo musicale russo, t.A.T.u..  Il forum era un riferimento per i fans della band. e divenne una community importante in Italia. tatu-girls.net chiuse nel 2008 e alla fine contava più di tremila iscritti, alcuni dei quali sono ancora adesso dei miei carissimi amici. Nel 2003 diventai moderatrice della sezione Fanfictions e comincia la mia carriera da Community Manager.

Essere moderatrice era come avere un lavoro, significava essere presenti, rispondere alle domande, aiutare i nuovi utenti e creare discussioni coinvolgenti. Passavo le mie serate in chat a discutere con gli altri moderatori sul lavoro da organizzare, sui problemi con gli utenti e sulle discussioni da monitorare costantemente. E mi piaceva. Quel periodo è stato bellissimo, anche perché ho avuto l’opportunità di conoscere delle persone meravigliose.

Nel 2004 al forum furono aggiunti alcuni servizi per gli utenti, tra cui la possibilità di aprire un blog . Smanettai un po’ con i codici e nacque “Show me an Angel – una pagina di diario, pensieri… nient’altro” (successivamente diventò “Black Stones – Il diario alla Bridget Jones di un’imbranata adolescente”). Senza saperlo ancora ero appena diventata una blogger.

Dopo un anno, decisi di espandere i miei orizzonti e aprii un blog su una piattaforma dedicata, iobloggo. Nacque il primo Sin City. Ero ancora un’adolescente, ma il blog era diventato più serio: scrivevo di politica, stilavo recensioni su film, libri, concerti e cose che trovavo interessanti. Ho scritto su Sin City dal 2005 al 2009, ho scritto 676 post, ho ricevuto 1461 commenti e un totale di 134576 visite.

Si comincia sempre da qualche parte. Io ho cominciato così. E in me vive ancora la ragazzina estasiata che passava i suoi pomeriggi d’estate a pasticciare con l’html.

Acrossnowhere

About Elisa Acrossnowhere

Sono nata nel 1986 e sono connessa ad internet dal 1999. Lavoro con il Web ma non è una semplice occupazione, è una vera e propria vocazione. Mi definisco una Factotum del Web-Marketing, in particolare mi occupo di SEO e Community Management. Ero una nerd prima che fosse una cosa cool, porto gli occhiali perché sono miope e nel tempo libero mi piace leggere e scrivere.

  • Le gif, che ricordi! E la musica di sottofondo in midi era la prassi. Tra l’altro, ricordi i codici html che permettevano di rendere le scritte o sfumate o sbrilluccicose?c’era anche una casellina in cui dovevi mettere il codice del colore.

    • Acrossnowhere

      Erano tempi decisamente diversi. Forse più semplici. Le scritte sbrilluccicose le ricordo, ma mi sembra che le facessi con photoshop

  • Pingback: Cosa fa un SEO? Storie da raccontare a Natale - AcrossNowhere()