La Maratona di Star Wars #VCStarWars

Vi devo confessare una cosa molto importante. Io non ho mai visto Star Wars. Lo so. Lo so. Non potete credere a quello che avete letto. E’ una cosa che non vi sareste mai immaginati da me. A dire la verità avevo già detto che la roba sci-fi non è nelle mie corde.
In condizioni normali potrei benissimo continuare la mia vita senza Star Wars, ma ho degli amici nerd che hanno deciso che io non posso esistere senza aver visto Star Wars. Quando ho confessato ai miei amici questa cosa, ho rischiato di restare senza amici. Non sorprendemente i nerd frequentano nerd (anche perché la gente “normale” un po’ ci schifa).

Quindi, per sopperire alla mia grave mancanza, gli amici di sopra hanno deciso di organizzare qualcosa di diverso, qualcosa che a detta loro mi rimetterà in pari. I miei amici hanno deciso di organizzare una maratona di Star Wars.
L’appuntamento è fissato per sabato mattina alle 9 e trenta, si va avanti ad oltranza. Sto scrivendo questo post, perché le possibilità che io possa non sopravvivere sono alte.

Il programma

Lasciate ogni speranza

Lasciate ogni speranza

La sfida sono sei film in una giornata. La sfida nella sfida è abbinare ad ogni film del cibo. Ve l’ho già detto che probabilmente non sopravviverò? Ricordatemi così: satolla.

Colazione – Minaccia fantasma

La colazione è il pasto più importante della giornata e “La minaccia fantasma” è il primo passo di una lungo cammino. Per questo il menù prevede pancake, bacon, toast, miele, nutella, caffè e latte. Che la forza sia con me. Che ne avrò bisogno.

Pranzo – L’attacco dei cloni

Star Wars è una delle saghe americane più famose, quindi anche il pranzo è made in USA. Hamburger con insalata iceberg, formaggio cheddar, cipolle. Patatine fritte di contorno per ovvi motivi. Tutto condito con abbondante salsa barbeque. Si annaffia tutto con la birra heineken (sì, lo so, ci sarebbe voluta la Miller o la Bud, ma abbiamo deciso che compriamo il barilotto da cinque litri e quindi la scelta è limitata.). La guerra dei cloni dura 143 minuti. Altro che forza…

Merenda – La vendetta dei Sith

Arrivare a merenda sarà un traguardo: significa raggiungere la fine dei film più recenti e arrivare a quelli storici, significa arrivare all’inizio della saga e quindi alla nascita del mito. Sono abbastanza curiosa in questo senso. Inoltre significa che Natalie Portman sparisce. Festeggerò la dipartita di Natalie Porman con tramezzini, macedonia e bibite varie (probabilmente anche con la birra che ci avanzerà dal pranzo).  Il film dura 144 minuti

Cena – Una nuova speranza

A questo punto, ammesso che ancora avrò la forza di muovermi e di tenere gli occhi aperti, si comincia la prima parte della saga. Si torna nel 1977 per 121 minuti e per l’occasione si festeggia con la pizza, cibo ideale per ogni tipo di occasione.

Spaghettata di mezzanotte – L’impero colpisce ancora

A questo punto c’è bisogno di qualcosa di leggero come una spaghettata alla carbonara. Io credo che soccomberò. L’impero colpisce ancora dura 124 minuti.

Sbronza libera notturna – Il ritorno dello jedi

Non credo che arriverò mai a questo punto. Mi va bene di essere praticamente astemia. L’ultimo film dura 134 minuti. Mi dispiace solo che a questo punto non ci sarà il tempo per guardare “Balle spaziali” che è la cosa più bella del mondo relativa a Star Wars.

Curiosità

  • La persona che ha organizzato la giornata è da me chiamata Yusuke, il suo soprannome deriva dal personaggio del manga Gokinjo Monogatari
  • Yusuke e Drew, che hanno un rapporto simile a quello che hanno Turk e JD di Scrubs, sono due combattenti di spada laser. Non mi sto inventando niente. Ve lo giuro solonnemente. C’è un’organizzazione che insegna a combattere con la spada laser. Ho le prove! Ho fatto anche io la lezione di prova!
  • In tutto questo una delle persone presenti è a dieta stretta e si porterà da casa il suo cibo. Ha tutta la mia compassione.
  • Non sono l’unica del gruppo a non aver mai visto Star Wars, Michele mi fa compagnia

Live Tweeting

La maratona Cibo/StarWars è un esperimento sociale di un certo livello ed è una cosa incredibilmente nerd. Quindi mi sono chiesta: com’è possibile renderla più nerd?
Ovviamente commentandola in diretta su Twitter e creando un hashtag per l’occasione! L’hashtag è #VCStarWars, che sta per “Visione Comunitaria di Star Wars”, e sabato potrete sentire le mie opinioni in diretta!
Non solo… aspettatevi anche video di Vine e foto di Instagram (ci sarà un sacco di Food Porn, è ovvio che userò instagram!).
Non siete contentissimi di poter essere presenti per la mia prima (e probabilmente unica) visione di Star Wars?
E non preoccupatevi, se sabato non sarete a casa non ci sono problemi, perché ho già in mente di fare un post e uno storify sull’esperienza. Vedete? Ho pensato proprio a tutto!

P.S. I miei amici stanno già pensando di organizzare un’altra visione comunitaria, ma non sappiamo ancora su cosa. Accettiamo consigli! Non dite “Il signore degli anelli”, tutti sono capaci a fare la maratona de “Il signore degli anelli”. Io avevo pensato a “Twilight”, perché non posso immaginare cosa ne potrebbe venire fuori, ma sono stata bocciata. Dannata democrazia. Lasciatemi i vostri consigli nei commenti!

Acrossnowhere

About Elisa Acrossnowhere

Sono nata nel 1986 e sono connessa ad internet dal 1999. Lavoro con il Web ma non è una semplice occupazione, è una vera e propria vocazione. Mi definisco una Factotum del Web-Marketing, in particolare mi occupo di SEO e Community Management.
Ero una nerd prima che fosse una cosa cool, porto gli occhiali perché sono miope e nel tempo libero mi piace leggere e scrivere.

  • Yusuke

    No, prima di qualsivoglia altra VC (sigla ambigua a proposito), c’è per forza la sfida alcolica al gioco alcolico del Trono di Spade…

  • Vallentina Ossitocina

    meravigliaaaaaaaaaa io farei una maratona star wars a settimana se potessi! XD