Le rubriche arrivano su G+

Quasi un mese fa ho introdotto le rubriche su Facebook. L’idea era di trovare un modo carino per tenere aggiornata la mia pagina. Era anche un esperimento per capire se le rubriche potessero essere utili in termini lavorativi. E’ sempre bene sperimentare nuove soluzioni. Ad un mese di distanza dal mio primo TGIF, posso darvi un paio di info.

1) L’idea sembra che sia piaciuta. Ho ricevuto più commenti e più like del solito e lo dimostrano anche le mie statistiche. Questo è un dato ancora più impressionante se consideriamo che ho solo 81 like e che siamo nel periodo in cui le interazioni non a pagamento sono in costante calo.

2) Questi dati inoltre confermano che la quantità dei fan non è sinonimo di qualità, ma ci dicono anche la quantità e la costanza nei post è importante. A parte il sabato ho postato tutti giorni qualcosa e più di una volta ho condiviso contenuti più volte al giorno.

3) Avere rubriche programmate mi permette di perdere meno tempo. Quando trovo un articolo interessante so esattamente quando inserirlo in programmazione. D’altra parte il news feed che produce la mia pagina ha un senso, un ritmo che non intesa i miei “fan di notizie”.

4) Facebook ha dichiarato che darà più importanza ai link piuttosto che alle foto. Ma le foto sono ancora quelle che ricevono più interazioni. In ogni caso c’è una totale mancanza di coerenza in quello che Facebook decide di fare vedere e quello che invece decide che non ha importanza. Prendete ad esempio questo post su Lois Mailou Jones: Facebook ha deciso che non era importante e non è apparso neanche nella mia newsfeed personale. Non è apparso neanche a me che sono l’unica amministratrice e curatrice della pagina! (E a me per altro sembrava piuttosto interessante)

Arrivano anche su Google+!

Arrivano anche su Google+!

Tutto questo per dirvi che ho deciso di introdurre le rubriche anche su Google+. Il problema di base è lo stesso: posto poco su G+ anche se vorrei usarlo di più. Le rubriche sono una buona idea per ovviare a questo. Google+ però è diverso da Facebook, lo considero molto più tecnino, quindi le rubriche saranno diverse. Ecco cosa vi aspetterà se mi aggiungerete alle cerchie di G+.

  • Il lunedì si inizia la settimana e quindi bisogna andarci easy. La rubrica si chiamerà “Piccolo spazio pubblicità” e non sorprendetemente si palerò di spot e comunicazione. Rubrica settimanale
  • Al martedì lascerò spazio a Youtube: conviderò i video che ho trovato interessanti e li commenterò per voi. Quindi Video Tuesday! Rubrica settimanale
  • Mercoledì sarà il WebMarketing Wednesday. Tutto ciò che riguarda il web marketing. Rubrica almeno bisettimanale.
  • Giovedì è sempre social, anche su Google+. Rubrica almeno bisettimanale
  • Thank God It’s Friday (TGIF)” sarà presente anche su Google+, però invece di parlare di bellezza, TGIF sarà rivisitato in versione nerd. Non siete curiosi? Rubrica settimanale
  • Il sabato si ci riposa, si esce, si ha vita sociale
  • E la domenica è “Sunday SEO“, perché suona bene. Rubrica almeno bisettimanale

E questo è quanto, Gente! Ricordate di fare like sulla mia pagina Facebook e di accerchiarmi su Google+ così da non perdervi niente!

Acrossnowhere

About Elisa Acrossnowhere

Sono nata nel 1986 e sono connessa ad internet dal 1999. Lavoro con il Web ma non è una semplice occupazione, è una vera e propria vocazione. Mi definisco una Factotum del Web-Marketing, in particolare mi occupo di SEO e Community Management.
Ero una nerd prima che fosse una cosa cool, porto gli occhiali perché sono miope e nel tempo libero mi piace leggere e scrivere.