Le migliori SitCom in Onda [2014]

Benvenuto di nuovo, Settembre. Da amante dei telefilm quale sono, ti aspettavo con ansia. Dopo tre mesi d’attesa, finalmente ricominciano le serie televisive! Anche quest’anno, possiamo andarne orgogliosi, siamo sopravvissuti ai Cliffhanger!

Ricominciamo dunque e ricominciamo, come al solito, dalle sitcom. Purtroppo credo che il genere sitcom sia vagamente in crisi in questo periodo. Ci sono stati presentati molti concept validi negli anni, ma poi fanno fatica a trovare successo e non durano mai molto. Delle sitcom cominciate l’anno scorso se ne salvano pochissime e l’unica davvero degna di nota è Brooklyn Nine-Nine. Inoltre quest’anno alcune sitcom in lista sono finite o sono state fatte concludere, per cui quest’anno la lista delle sitcom sarà brevissima. In più Parks and Recreation e Cougar Town stanno per entrare nella loro ultima stagione. La vedo nera per il genere.
Può essere che il prossimo anno “Le migliori sitcom in onda” possa tramutarsi in “Le migliori comedy in onda”.

New Entry

Brooklyn Nine-Nine

brooklyn nine nine cast

Brooklyn Nine Nine

Trama in breve: La tranquilla vita dei detective della centrale di Brooklyn Nine-Nine sta per cambiare: c’è nuovo capitano in circolazione.
Commento: C’è un cast spettacolare guidato da Andy Samberg, che per la sua interpretazione del detective Jake Peralta si è portato a casa un Golden Globe, e da Andre Braugher, che avevo molto apprezzato in Last Resort e che come comico fa morire. C’è una buona trama di fondo. Ma soprattutto c’è una scrittura molto, molto buona. Ecco tre buoni motivi per cui dovreste recuperare Brooklyn Nine Nine se non l’avete ancora fatto
Consigliato a: gli amanti delle comedy alla Parks and Recreation e a The Office.
Voto: 3/5 (potrebbe anche essere più alto, ma voglio vedere prima la seconda stagione prima di gridare alla meraviglia)

Bocciati

Community

community-sitcom-bocciata

Community

Trama in breve: Al Greengale esiste un gruppo di studio formato da persone molto diverse che finiscono sempre in situazioni piuttosto paradossali.
Commento: L’anno scorso Community era nella lista “rimandati a Settembre” e quest’anno mi tocca provvedere alla bocciatura completa. So già che alcuni mi odieranno per questo, perché Community ha una fanbase di un certa importanza, ma sinceramente le ultime due stagioni non mi sono proprio piaciute e la qualità si è abbassata notevolmente. Nonostante #sixseasonsandamovie siano un po’ il motto della serie, originariamente Community era nato per essere sviluppato nell’arco di quattro stagioni e secondo me è stato un errore continuarla. La quinta stagione è una forzatura e Dan Harmon, ritornato dopo essere stato cacciato a fine terza stagione, non è riuscito a riportarla ai fasti della seconda e terza stagione. Le situazioni in cui si cacciano i protagonisti sono sempre più paradossali e si sente la mancanza di Pierce e di Troy.
L’addio: Senza troppi rimpianti, solo una leggera nostalgia per ciò che poteva essere

Promossi

Cougar Town

Cougar Town Cast

Cougar Town

Trama in breve: All’inizio era uno show in cui Courtney Cox faceva la Cougar, ma non funzionava. I creatori hanno cambiato in corsa. E’ diventato una specie di Friends che incontra Scrubs.
Commento: La stagione che sta per cominciare sarà l’ultima per Cougar Town. Partita un po’ in sordina con un plot che non convinceva molto ha saputo trasformarsi. Cougar Town nasce dalle stesse menti di Scrubs e non si può non notare: il tipo di comedy è quella e funziona sorprendetemente bene. Nell’ultima stagione andata in onda ci sono stati anche momenti seri e momenti di dolcezza e gli scrittori sono riusciti a gestire tutto senza problemi. E’ molto più di una sitcom. Sarà difficile dirle addio.
Consigliato a: i fan di scrubs, chi ha voglia di vedere una versione più caustica di Friends
Voto: 5/5

Miranda

Miranda hart sitcom bbc

Miranda

Trama in breve: Miranda riesce sempre a finire in situazioni al limite dell’assurdo.
Commento: Questa sitcom è inglese e si nota tantissimo. L’umorismo inglese è diverso rispetto a quello americano. Nel caso specifico di Miranda l’umorismo è fisico, un po’ alla Mister Bean se vogliamo. Il merito del successo va soprattutto a Miranda Hart, creatrice e attrice protagonista, che è bravissima a farsi ridere dietro.
Detto questo: tecnicamente la serie si è conclusa con la sua terza stagione, con un totale di 18 episodi, ma è ancora tra le sitcom attive in quanto recentemente la Hart ha detto che verranno fatti alcuni episodi speciali.
Consigliato a: gli amanti della comedy vecchia maniera
Voto: 2/5

Parks and Recreation

parks and recreation leslie knope

Parks and Recreation

Trama in breve: I creatori di The Office presentano l’ufficio cittadino dei “Parchi e passatemi” della città di Pawnee, Indiana.
Commento: Anche per Parks and Recreation si avvicina la fine, la settima stagione che sta per iniziare sarà l’ultima e la perdita sarà grande. Parks and Rec è diventato un vero e proprio cult negli anni, grazie al suo tipo di scrittura frizzante e grazie ai suoi personaggi che sono semplicemente fantastici.
Consigliato a: chi ama la commedia intelligente, a chi ama le improvvisazioni degli attori, a chi ama Amy fucking Poehler
Voto: 5/5 (ma si meriterebbe molto di più)

E quindi queste sono le migliori sitcom in onda secondo mio giudizio.
Vorrei ricordare un attimo quelle sitcom che l’anno scorso erano in lista, ma che quest’anno sono state concluse o cancellate.

  • How I Met Your Mother – Si conclude dopo nove stagioni con fan infuriati per il finale, ma ci ha lasciato tanti bei ricordi. Il vero problema di HIMYM secondo me è stato il suo successo: il finale ha avuto un senso per me, ma ci sono arrivati dopo troppo tempo e allo stesso modo è arrivato troppo all’improvviso.
  • Raising Hope – Solo quattro stagioni a questa comedy di Garcia (My Name is Earl) e dispiace vederla cancellare, però un finale ce l’ha ed è grandioso. Recupero consigliatissimo
  • Suburgatory – Un po’ strana, ma meritava. Un’altra stagione l’avrei vista volentieri, ma forse è meglio una conclusione adesso che una quarta stagione da schifo.
Acrossnowhere

About Elisa Acrossnowhere

Sono nata nel 1986 e sono connessa ad internet dal 1999. Lavoro con il Web ma non è una semplice occupazione, è una vera e propria vocazione. Mi definisco una Factotum del Web-Marketing, in particolare mi occupo di SEO e Community Management.
Ero una nerd prima che fosse una cosa cool, porto gli occhiali perché sono miope e nel tempo libero mi piace leggere e scrivere.